Aipac.it non è più disponibile qui. Prova invece emilgo.com/Default.aspx.

Aziende sanitarie pubbliche e private in Italia

Questo sito vuole rappresentare una risorsa per far comprendere la differenza tra sanità pubblica e privata in Italia, e vuole essere uno strumento di agile consultazione per quelle persone che si trovano nel paese da poco, o stanno considerando di trasferirvisi, e si trovano in difficoltà davanti alla distinzione e davanti a scelte che possono essere molto importanti.

Innanzitutto, le basi

La sanità pubblica in Italia è basata sull'adesione per legge al Sistema Sanitario Nazionale: ogni cittadino è tassato percentualmente rispetto ai propri guadagni annui, e parte di questa tassazione alimenta il sistema stesso, che prevede l'assegnazione a ogni cittadino di un medico di famiglia, generico, che visita il cittadino a lui/lei assegnato e prescrive eventuali accertamenti (analisi, esami, visite specialistiche).

Il bivio pubblico/privato

Il cittadino può effettuare questi accertamenti presso strutture pubbliche, previa prenotazione di un appuntamento il cui pagamento è in parte o in toto coperto dallo Stato a seconda della fascia di reddito nella quale ricade il cittadino stesso.

Oppure decidere di prendere una seconda strada, e rivolgersi alle strutture private. Queste lavorano in due regimi distinti: alcune collaborano con il Sistema Sanitario Nazionale, e accettano di erogare prestazioni che verranno loro rimborsate dal governo, altre no.

Nello scegliere l'azienda medica più adatta alle proprie esigenze, il cittadino fa valutazioni di ordine diverso: ad esempio, le liste di attesa nel pubblico sono più lunghe, e per questo spesso si opta per la clinica o il poliambulatorio privato, che fornisce servizi identici a fronte di una differenza di prezzo che a volte può essere davvero irrisoria... E senza i tempi del settore pubblico. Non deve sorprendere allora che il settore della sanità privata abbia sempre più successo.